Medicina funzionale, sarcopenia senile, obesita' sarcopenica



Medicina funzionale, sarcopenia senile, obesita' sarcopenica



La composizione corporea negli anziani presenta sostanziali variazioni con il passare degli anni, fra le quali importanti alterazioni qualitative e quantitative del tessuto muscolare (sarcopenia senile) spesso associate a obesità (obesità sarcopenica). La medicina funzionale può prevenire e curare queste patologie.


 A cura del dott. Carlo Maggio


 
 
 

Composizione corporea e età 

La composizione corporea negli anziani presenta sostanziali variazioni con il passare degli anni. La propensione ad aumentare la massa grassa con l'età è aggravata dalla tendenza mondiale verso l'obesità e verso il diabete, al punto tale che è stato coniato il termine "diabesity". Parallelamente, l'invecchiamento comporta una riduzione della massa muscolare scheletrica, definita sarcopenia senile. La pessima ricetta degli ultimi decenni, adottata da molti paesi industrializzati, è caratterizzata da tre elementi: a) eccessivo consumo calorico; b) alimentazione povera di nutrienti e ricca di cibi spazzatura; c) sedentarietà. Questa combinazione di fattori, associata a altri elementi, contribuisce all'insorgenza dell'obesità sarcopenica, in cui "convive" un eccesso di massa grassa e una riduzione della muscolatura scheletrica.
 

Interazioni fra tessuto adiposo e muscolare

Esiste un'importante interazione fra tessuto adiposo e muscolare mediata da numerosi elementi, fra cui: ormoni, citochine e sistema neurovegetativo. Si assiste infatti alla insulino-resistenza e alla leptino-resistenza con un'inibizione dell'adiponectina. Sono presenti anche importanti fenomeni di infiammazione cronica, silente, di basso grado e di stress ossidativo, con marcato accumulo di grasso nei muscoli. I pazienti affetti da obesità sarcopenica sono definiti anche "obesi fragili" in quanto hanno una particoalre predisposizione a sviluppare problemi dell'apparato locomotore, del cardiovascolare e del metabolismo.
 

La soluzione insita nella Medicina Funzionale

Per questi pazienti spesso è utile un approccio che tenda a ripristinare le normali funzioni fisiologiche piuttosto che somministrare farmaci quando non sono indicati. A tal proposito una soluzione naturale è proposta dalla Medicina Funzionale, branca medica che si occupa di riequilibrare il nostro organismo, ottimizzandone la performance e la risposta allo stress. Modulare il sistema neurovegetativo, il sistema endocrino, combattere l'infiammazione cronica e lo stress ossidativo e rimuovere i campi di disturbo (stressor) rappresenta l'approccio classico in Medicina Funzionale. tutto questo si realizza tramite diverse modalità terapeutiche: dalla nutrizione funzionale all'esercizio fisico mirato, dall'impiego di nutraceutici ai fitoterapici, da tecniche di  modulazione neurovegetativa al miglioramento delle connessioni psiche-soma.


clicca qui per scaricare
il documento PDF
Chi Sono





CHI SONO

Dalla medicina, alla cardiologia per approdare alla medicina funzionale

Voglio presentarmi con tre dei miei motti.
 
Più cose conosci e più rischi di curare bene i tuoi pazienti
Non perdere mai l'occasione per dare una buona notizia e tranquillizzare chi ha bisogno di te
Considera ogni paziente come fosse un tuo genitore, un tuo fratello o sorella, un tuo figlio 
 




Il mio Libro





100 anni da giovane

Il benessere a tutto tondo, del corpo e dello spirito, è stato il mio maggiore interesse dal momento della laurea in medicina e chirurgia e della specializzazione in cardiologia. 





Iscriviti alla mia newsletter





Acconsento al trattamento dei miei dati personali
per scopi promozionali, commerciali, marketing e proposte di vendita diretta.